Home Requisiti

Greencommerce.it

Il tuo carrello

Il carrello è vuoto.

E-mail Stampa

In un saggio del 1986 il biologo e ambientalista newyorkese Jay Westerveld notò come molti hotel invitassero i propri clienti, attraverso annunci in camera, a riutilizzare gli asciugamani per “salvare il pianeta”. Secondo Westerveld a questa comunicazione non corrispondeva nessuna azione concreta di riduzione dell’impatto ambientale da parte delle strutture ricettive, più interessate, in realtà, a massimizzare i profitti.  Coniò così il termine “greenwash”, ovvero “lavarsi di verde”, un fenomeno oggi largamente diffuso e spesso difficile da individuare.

   Nessuno è perfetto. La green economy è oggi ancora in una fase embrionale che consente ampi margini di miglioramento alle aziende, agli enti pubblici, alle istituzioni e al consumatore stesso. I produttori che troverete in queste pagine non hanno l’arroganza di ritenersi “migliori”. Siamo noi che ci assumiamo la responsabilità di considerarli tali, perché crediamo che la fiducia sia il miglior stimolo a fare meglio. Molti di loro sono appena agli inizi di un percorso di sostenibilità e sono i primi a riconoscerlo, nella massima trasparenza. Ecco il requisito fondamentale. La nostra domanda di base, declinata in un noioso ma utile questionario, è: dimmi dove sei oggi e dove vuoi arrivare. Nella speranza che questo approccio diventi positivamente contagioso.

Il “Comitato di Selezione” che individua le aziende attraverso un monitoraggio sul territorio nazionale, valuta i seguenti aspetti:

  1. Utilizzo di energie rinnovabili
  2. Risparmio energetico
  3. Edilizia sostenibile
  4. Certificazioni
  5. Materie prime
  6. Gestione e prevenzione dei rifiuti
  7. Mobilità aziendale
  8. Logistica e organizzazione
  9. Integrazione nel paesaggio
  10. Produzioni locali
L’utente del sito potrà, in qualsiasi momento, inviare al Comitato, attraverso un form incluso in ogni scheda prodotto, eventuali segnalazioni, precisazioni o richieste di maggiori informazioni.